Davide Marzullo

Davide Marzullo, vincitore del premio S.Pellegrino Award for Social Responsability, ha lavorato in molte cucine stellate italiane ed europee. La sua è una cucina orientata alla tecnica che rispetta la tradizione ma che vuole spingersi sempre oltre per stupire e divertire i palati attraverso l’innovazione. A soli 24 anni, Davide Marzullo può già vantare diverse e significative esperienze tra i nomi dell'alta cucina italiana e non solo. Il giovane chef ha lavorato presso Villa Crespi - 2 stelle Michelin sul Lago d'Orta - ma la sua voglia di migliorarsi e superare le sfide l'ha portato ad affrontare diverse competizioni, portando anche a casa un riconoscimento durante l'ultima edizione di S.Pellegrino Young Chef. Ha lavorato nel 2013 con lo chef Alberto Faccani al ristorante 2 stelle Magnolia di Cesenatico, nel 2014 al Gallia Palace Hotel & Golf di Punta Ala, nel 2015 con Claude Bosi al bistellato Hibiscus di Londra, una delle esperienze più dure e significative. Ancora il ristorante The Market Place di Como, con lo chef Davide Maci che lo ha introdotto a diversi prestigiosi concorsi under 30, su tutti S.Pellegrino Young Chef. Da non dimenticare lo stage al Noma di Copenaghen. La forza del suo piatto è la povertà: ha usato ingredienti poveri in tutte le preparazioni. La melanzana, ingrediente "povero", è stata la chiave: ha creato il piatto cambiando il suo vestito, ossia trasformandola in un ingrediente ricco. Con Aubergine In Black Tie ha ricreato una melanzana con un budello di maiale, al fianco dei ravioli di Timilia con tre salse - di kefir, di basilico e di aceto balsamico - e infine un piccolo consommé da bere per rinfrescare la bocca. CAMOUFLAGE MEDITERRANEO è il piatto della Home Chef Box firmata dallo chef Davide Marzullo. Si tratta di un risotto in cui le note fresche ed eleganti di burro acido e polvere di pesto regalano al palato un equilibrio dettato da profumi mediterranei. Acqua Panna si sposa alla perfezione con questo risotto fresco e raffinato. Il pairing è perfetto con un vino bianco, delicato e morbido come il Soave che riesce perfettamente nell’intento di bilanciare tutti i sentori del piatto. Questo vino è fresco, sapido e ben equilibrato che lascia al palato un piacevole retrogusto di mandorla.
Camouflage Mediterraneo - Immersive Collection
Camouflage Mediterraneo e il Brognoligo Soave Classico Cecilia Beretta 2020 Pasqua